La polizia ha rintracciato in un appartamento di Terracina (Latina) un quarantenne cittadino tunisino residente in Francia evaso il 29 maggio da un centro psichiatrico di Bassens ed entrato pochi giorni dopo in Italia. È indagato in quel Paese per apologia del terrorismo e minacce aggravate, nonché per reati contro la persona e traffico di droga. Il tunisino, tra l’altro, aveva anche esaltato l’operato di Mohamed Merah, autore degli attentati di Tolosa e Montauban del 2012 in cui rimasero uccise numerose persone. Alla sua individuazione si è giunti all’esito di una complessa attività investigativa della Digos di Latina e da personale specializzato del Servizio per il contrasto all’estremismo e al terrorismo esterno dell’Ucigos, iniziata nel maggio scorso dopo che ne erano state riscontrate tracce di passaggio nelle stazioni ferroviarie di Genova, Roma e Napoli.