Era in carcere già da due anni, a Bari, unodegli autori dell’attentato al Bataclan del novembre 2015. Athmane Touami, alias Tomi Mahraz, 36enne algerino: è lui l’uomo su cui pesa il nuovo provvedimento cautelare emesso dalla Dda di Bari. L’accusa è quella di far parte di una cellula terroristica estremista, la "frangia più radicale dei ‘fratelli musulmanì, poi confluita nel Fis", il Fronte islamico di salvezza. Avrebbe fatto parte, con i suoi fratelli, delle rete dei falsari della stamperia belga che fornì documenti contraffatti agli attentatori del Bataclan, nel novembre 2015, dopo essersi radicalizzato a Londra nella moschea di Finsbury Park. E, una volta scarcerato, sarebbe tornato in Francia dove vivono i suoi presunti sodali jihadisti.