È di 50 euro al giorno, per ciascun tirocinante coinvolto, l’ammenda per chi ospita in maniera fraudolenta, senza corrispondere una congrua indennità, apprendisti impegnati in quello che deve essere un percorso formativo di alternanza tra studio e lavoro.

L’entità dell’ammenda è stata specificata dalla Ragioneria dello Stato, che ha così aggiornato quanto previsto in uno degli emendamenti inseriti nella manovra, durante la sua approvazione in Senato. È confermato che l’ammontare della sanzione amministrativa è proporzionato alla gravità dell’illecito commesso, e può andare da un minimo di 1.000 euro a un massimo di 6.000 euro.