L’ex giudice del Consiglio di Stato Francesco Bellomo torna agli arresti domiciliari. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Bari. La vicenda è relativa ai presunti casi di maltrattamento su quattro donne, tre ex borsiste e una ricercatrice della sua Scuola di Formazione, che frequentavano corsi post universitari in cui Bellomo era docente, finalizzati alla partecipazione al concorso in magistratura. Secondo l’accusa, Bellomo imponeva loro dress code e codici di comportamento, e avrebbe compiuto un tentativo di estorsione nei confronti di un’altra ex corsista per averla costretta a lasciare il lavoro in una emittente locale.