1 La scomparsa

Roberta Ragusa scompare la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012 da San Giuliano Terme (Pisa). Scattano le indagini, mentre i sospetti si concentrano sul marito della donna, Antonio Logli (nella foto)

2 La condanna

Per tre gradi di giudizio, Logli è ritenuto l’assassino della moglie: viene condannato in via definitiva a 20 anni di reclusione il 12 luglio di un anno fa, per omicidio e distruzione di cadavere

3 Il movente

Nessun dubbio sul movente, che la sentenza ha individuato nella volontà di Logli di mettere fine al matrimonio con Ragusa e intraprendere una nuova vita con l’amante Sara Calzolaio, senza, tuttavia, cambiare nulla del suo assetto economico, come invece sarebbe stato in caso di divorzio