Il Texas, assieme al Mississippi, rimuove l’obbligo della mascherina e rimuove altre restrizioni imposte per contenere la pandemia. Lo annuncia il governatore Greg Abbott. "È il momento di riaprire il Texas al 100%", dice Abbott annunciando che a partire dal 10 marzo tutte le attività saranno aperte al 100% della loro capacità. La decisione segue il calo del numero dei casi nel secondo maggiore Stato americano, dove vengono ormai somministrati 1 milione di vaccini a settimana.

E, nelle prossime settimane potranno incrementare ulteriormente. E tutto grazie a quello che il Washington Post definisce un "patto insolito": da feroci avversari a collaboratori in nome della salute comune. Merck, azienda farmaceutica Usa, uno dei sette colossi mondiali del farmaco, infatti, aiuterà la concorrente Johnson&Johnson a produrre il suo vaccino monodose contro il Coronavirus per dare una significativa spinta alla produzione. A imprimere la svolta è stata l’amministrazione Biden, anche preoccupata dopo l’annuncio dell’azienda che dei 37 milioni di dosi previsti per la consegna negli Usa per la fine di marzo, saranno disponibili invece 20 milioni. Negli Stati Uniti il vaccino di J&J, dopo aver ottenuto l’autorizzazione della Fda, comincerà ad essere somministrato già da oggi, ed è il terzo dopo quelli di Pfizer-BioNTech e Moderna.

Red. Est.