6 mar 2022

Il tesoro degli oligarchi in Italia Ville in Sardegna e super yacht

I primi sequestri ai miliardari legati a Putin. Blitz sul lago di Como, in Costa Smeralda e Versilia . Oltre 143 milioni il valore dei beni bloccati. La mappa degli investimenti russi, ecco chi rischia ora

giovanni rossi
Cronaca
Il mega yacht Lady M dal valore di 65 milioni di euro è stato sequestrato all’oligarca Alexey Alexandrovic Mordashov
Il mega yacht Lady M dal valore di 65 milioni di euro è stato sequestrato all’oligarca Alexey Alexandrovic Mordashov
Il mega yacht Lady M dal valore di 65 milioni di euro è stato sequestrato all’oligarca Alexey Alexandrovic Mordashov

di Giovanni Rossi Un sequestro tira l’altro. La caccia ai tesori degli oligarchi russi in Italia scova nuove piste ora dopo ora. Il Comitato per la sicurezza finanziaria del ministero dell’Economia, votato all’applicazione delle sanzioni internazionali agli esponenti della cerchia putiniana, scatena i segugi della Guardia di finanza (e dell’Unità di informazione finanziaria) che mettono i primi sigilli a beni per 143 milioni. Un compito investigativo delicato, tra società schermate all’estero, complesse architetture, amministratori e prestanome. Senza contare poi la variabile dei soggetti con doppio passaporto comprato a peso d’oro a Cipro o a Malta, oppure omaggio del Regno Unito. Un ginepraio giuridico. E mentre il portavoce del Cremlino, il sanzionato Dmitri Pskov, accusa l’Occidente di "brigantaggio economico", alcune delle località più amate dai russi – non tutti qualificabili come oligarchi – esaminano il rovescio della medaglia: dalle sicure perdite di incassi e posti di lavoro all’imbarazzo postumo per le generose donazioni ricevute (Lerici e Arzachena). Le prime pepite nel sacco sono il complesso in Costa Smeralda del re dei metalli Alisher Usmanov (valutato 17 milioni), gli yacht di Gennady Tymchenko (Volga Group) e di Alexey Mordaschov (Severstal), ’pizzicati’ rispettivamente nei porti di Sanremo e Imperia: la Lena (50 metri) vale 50 milioni; Lady M (62 metri) circa 65. A Capannori (Lucca) sigilli a Villa Lazzareschi (3 milioni), comprata da Oleg Savchenko (con seggio alla Duma). Fuori dai gangheri il volto tv di Russia 1, Vladimir Soloviev, incensatore di Putin e "ostile all’Ucraina", la cui magione sul lago di Como (8 milioni) è già nel limbo dei beni bloccati. La lista dei sanzionati è ’ristretta’ a 646 nomi, ma quella dei russi che hanno investito in Italia è infinitamente più ampia. Quanti russi potranno mantenere gli impegni e quanti passeranno la mano? La domanda è questa. In Umbria sono di casa il ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?