Un tema sull’uguaglianza porta alla luce episodi di bullismo in una scuola media di Torino. Un’insegnante rischia una condanna a un anno e sei mesi per non aver vigilato, mentre un altro ha patteggiato. Il giorno del tema il bullo, 14enne e non imputabile, era assente e così i compagni hanno confessato. Il ragazzino prendeva di mira un compagno disabile con sputi, schiaffi, pizzicotti e umiliazioni. "L’insegnante passava il tempo stesa sul divano a giocare col tablet oppure lasciava soli gli alunni".