Conto alla rovescia per il nuovo Green pass. Non più uno, ma due certificati verdi, un Super Pass e uno base, così come stabilito dall’ultimo decreto legge del governo. Anche se fisicamente avremo a che fare con il singolo, attuale documento, cartaceo o elettronico, che dal 6 dicembre acquisterà però una duplice valenza. Ci sarà un aggiornamento della app ‘Verifica C19’: non cambierà il Qr Code, ma sarà disponibile un nuovo sistema di lettura, da utilizzare nelle situazioni in cui è richiesto il Super pass, che riconoscerà come validi solo quelli rilasciati ai vaccinati e ai guariti. La soluzione servirà ad evitare ogni intromissione nella privacy degli italiani poiché chi effettua i controlli non deve poter conoscere le...

Conto alla rovescia per il nuovo Green pass. Non più uno, ma due certificati verdi, un Super Pass e uno base, così come stabilito dall’ultimo decreto legge del governo. Anche se fisicamente avremo a che fare con il singolo, attuale documento, cartaceo o elettronico, che dal 6 dicembre acquisterà però una duplice valenza. Ci sarà un aggiornamento della app ‘Verifica C19’: non cambierà il Qr Code, ma sarà disponibile un nuovo sistema di lettura, da utilizzare nelle situazioni in cui è richiesto il Super pass, che riconoscerà come validi solo quelli rilasciati ai vaccinati e ai guariti. La soluzione servirà ad evitare ogni intromissione nella privacy degli italiani poiché chi effettua i controlli non deve poter conoscere le scelte dei cittadini in materia sanitaria.

Super Green pass: le nuove regole e come funziona. Svolta sui biglietti del bus

Green pass Italia, stretta su autobus e treni. Gli albergatori in rivolta

Dal 6 dicembre, dunque, entrerà in vigore, fino al 15 gennaio prossimo (poi si vedrà), anche in zona bianca, il Super Green pass per vaccinati e guariti dal Covid. L’accesso a spettacoli, eventi sportivi, bar e ristoranti al chiuso, feste e discoteche e cerimonie pubbliche sarà consentito ai soli possessori di questo documento. I controlli saranno più serrati e a campione. Vaccinati e guariti non saranno poi vincolati alle restrizioni operative in zona arancione relative agli spostamenti. Cambia tuttavia la validità del certificato verde: non varrà più dodici mesi, ma nove. Questi decorreranno dalla data di completamento del ciclo vaccinale primario (seconda dose). In caso di somministrazione del richiamo, i nove mesi scatteranno dalla data d’inoculazione del booster.

Vaccino, sul mercato resta il vecchio siero. Ma l’aggiornamento quando arriva?

Covid: variante sudafricana Omicron. "Rischio da alto a molto Alto"

Per chi intenda continuare, invece, a driblare la profilassi e ad affidarsi ai soli tamponi (il decreto ha implementato comunque la platea degli obbligati a immunizzarsi, dalle forze dell’ordine al personale scolastico), continuerà a valere il Green pass semplice. Questo sarà sufficiente per entrare in ufficio, ma anche per recarsi in palestra, cambiarsi e farsi la doccia. Il decreto legge rende inoltre obbligatorio il Pass semplice su bus, tram e metropolitane e treni locali. I test antigenici e molecolari mantengono l’attuale validità di 48 e 72 ore.

I documenti

Dal 6 dicembre il certificato verde si sdoppia: da una parte, il Super Green pass per vaccinati e guariti dal Covid-19; dall’altra, il Green pass semplice per chi opta per i tamponi, siano molecolari o antigenici.

App di controllo

Non sarà necessario scaricare un nuovo Pass. Ci sarà un aggiornamento della App ‘Verifica C19’: non cambierà il Qr Code, ma, nei casi in cui l’accesso sia riservato solo a vaccinati e guariti, il sistema darà l’ok solo ai loro Pass.

Per quanto varrà?

Cambia il tempo di vigenza del Pass per guariti e vaccinati. Durerà non più dodici mesi, ma nove. Questi scattano dalla seconda dose o dalla data della terza.

Come funzionerà sui luoghi di lavoro?

Per entrare in ufficio oppure per lavorare in modalità smart working basterà avere il Green pass nella versione semplice. Tradotto, sarà sufficiente essersi sottoposti a un test che comprovi la negatività.

Limitazioni

Qualora una regione passi in zona arancione (dove la circolazione è limitata solo all’interno del comune), la stretta non coinvolgerà chi avrà il Super Green pass.

Verifiche

I controlli saranno intensificati. Il decreto prevede che il prefetto, entro cinque giorni dall’entrata in vigore della norma, dovrà approntare un iter per assicurare un piano di verifiche anche a campione.