9 feb 2022

Il suo grido: mia grandissima colpa Così Benedetto riscatta la Chiesa

Parole forti e cariche di verità. Ma Ratzinger è stato tra coloro che più si sono impegnati contro gli abusi

lucetta
Cronaca

di Lucetta Scaraffia Se c’è una via di salvezza per la Chiesa che sembra alle corde sotto l’urto dello scandalo per gli abusi sessuali (le cui denunce non danno segno di arrestarsi), se c’è una possibilità di uscirne con dignità la via è una sola: quella segnata dalla lettera del papa emerito. Con profonda commozione infatti si leggono le parole forti e cariche di dolore e di verità che Benedetto XVI, vecchio e fragile, ha saputo trovare per rispondere alle accuse mossegli dall’inchiesta sulla diocesi di Monaco. Abbandonata la strada più facile, quella di negare di essere a conoscenza degli eventi che gli sono imputati, Ratzinger, esordendo nella lettera con la parola "confessione", si assume la responsabilità di ciò che è accaduto, e ammette che la modalità di comportamento delle gerarchie ecclesiastiche di fronte agli abusi costituisce "grandissima colpa". Anche se probabilmente non ha avuto responsabilità personali per singoli casi – bisogna ricordare invece come si è battuto per arrivare alla condanna di Marcial Maciel, fondatore dei Legionari di Cristo – il papa emerito accetta di assumersi personalmente una responsabilità che in realtà coinvolge tutti coloro che hanno ricoperto cariche importanti nella colpevole gestione della questione degli abusi. Benedetto XVI adopera le stesse parole forti che ha usato Francesco a proposito del rapporto voluto dall’episcopato di Francia ("vergogna", "dolore", "domanda di perdono"), ma con un’aggiunta necessaria: chiama corresponsabile per quanto accaduto tutta la gerarchia ecclesiastica. Il richiamo al dolore di Cristo sul monte degli Ulivi, mentre i discepoli dormivano, non lascia dubbi: mentre le vittime soffrono – come Gesù, la vittima per eccellenza – anche i vescovi chiudono gli occhi. Ratzinger capisce bene che solo assumendosi, come Chiesa, tutta la responsabilità dello scandalo si può sperare di uscirne per rifondare un rapporto chiaro e onesto con i fedeli. Tutti i discorsi di chi critica ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?