Il sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino, durante la diretta tv
Il sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino, durante la diretta tv

Il sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino (indipendente, area centrodestra), è stato derubato del giaccone contenente la fascia tricolore, ieri, durante una diretta sull’emittente televisiva ligure Primocanale riguardante l’ordinanza sull’obbligo di usare la mascherina in città. Il giubbotto, uno spolverino di colore blu scuro, era stato appoggiato su una panchina distante circa tre metri dal luogo del servizio. A un certo punto, nel video si vede il primo cittadino che si allontana dall’inquadratura e la giornalista Alessandra Boero, che cerca di riportarlo: "Mi scappa il sindaco. Cosa è successo?", afferma. La giornalista resta basita. "Siamo in diretta, hanno appena derubato il sindaco del suo giaccone", spiega.

Poi prova a continuare la diretta, riportando la domanda che le era arrivata dallo studio, ma il sindaco è visibilmente scosso. E risponde: "Mi hanno portato via il giaccone". A fine intervista, il sindaco afferma: "Vi mando il conto". "Presenterò denuncia - dichiara il primo cittadino di Ventimiglia - perché nella tasca del giaccone c’era anche la fascia tricolore e non vorrei mai che qualcuno possa farne cattivo uso".

Il primo cittadino era impegnato in un’intervista sul tema della sicurezza e dei controlli anti-Covid, visto che da poco aveva firmato un’ordinanza che impone l’obbligo di mascherina anche all’aperto vista la crescita dei contagi registrata nel sud della Francia e in Costa Azzurra negli ultimi giorni.

red. int.