Un lavoro a matita e penna

ad inchiostro bruno, raffigurante una ragazza provenzale, del pittore olandese Vincent

Van Gogh (1853-1890), dal titolo ‘La Mousmé’,

è stato venduto per 10.436.000 dollari questa sera all’asta da Christie’s a New York diventando il disegno su carta più costoso dell’artista di sempre. Era stimato tra 7 e 10 milioni di dollari. Il delicato ritratto femminile fu eseguito da Van Gogh ad Arles, in Provenza, tra il 31 luglio e il 3 agosto 1888 quando aveva 35 anni ed era all’apice della sua carriera. Lo schizzo servì da base per il celebre dipinto ‘La Mousmé’ conservato alla National Gallery di Washington, che offre una visione più colorata e rimpolpata della giovane donna di cui il disegno cattura solo il viso. La ‘Mousmé’ seduta fa parte di un gruppo di studi di ritratti che sono "l’unica cosa nella pittura che mi eccita nel profondo della mia anima, e che mi fa sentire l’infinito più di ogni altra cosa", scrisse Van Gogh.