Sabato 13 Aprile 2024

Il ritorno del figliol prodigo. Harry rivuole il suo posto a corte: "Desidera aiutare il padre malato"

Commentando i guai di salute di Carlo e Kate aveva detto: "I dolori aiutano le famiglie a riavvicinarsi". Fonti di palazzo: il duca di Sussex sta valutando l’ipotesi di assumere un ruolo regale temporaneo. .

Il ritorno del figliol prodigo. Harry rivuole il suo posto a corte: "Desidera aiutare il padre malato"

Re Carlo III, 75 anni, e il secondogenito Harry, 39, quinto in linea di successione al trono del Regno Unito

Elisabetta II, malgrado l’affetto immutato, era stata chiara: i Sussex non possono stare metà dentro e metà fuori. Nemmeno la defunta regina, però, poteva prevedere il futuro. Suo figlio, il re d’Inghilterra, in terapia per un cancro a meno di un anno dall’incoronazione. Kate Middleton in convalescenza per un imprecisato intervento all’addome. E quel nipote smarrito dall’altra parte dell’oceano, in calo di popolarità, inserito nell’elenco dei grandi perdenti del 2023, forse a corto di soldi. Scherzi del destino. Fragilità della Corona che alla fine ammettono anche le sfumature fra il dentro e il fuori. E, pare di capire, addirittura un piano B per il ritorno a un ruolo regale temporaneo di Harry mentre il padre è malato. Fonti di palazzo rivelate dal Times, non proprio il giornale parrocchiale, accennano alla possibilità che il figliol prodigo stia negoziando per riprendersi il posto che gli spetta (quinto in linea di successione) malgrado le spaccature familiari.

Il tutto preceduto da "scambi calorosi" e persino da una telefonata di Meghan alla cognata. Harry rimane pur sempre Consigliere di Stato, anche se in quanto reale non lavoratore non dovrebbe essere chiamato a sostituire il papà. Eppure un’eventuale riavvicinamento potrebbe "andare e beneficio dell’istituzione" in uno dei momenti più complicati della sua storia. "Perfettamente logico", conferma un parente. E pazienza se negli ultimi anni sono volati gli stracci in mondovisione, "ciò non ha mai sminuito il fondamentale legame di sangue". L’incontro recente fra padre e figlio a Clarence House, al quale era presente anche la Regina Camilla, non è stato sufficiente per una discussione approfondita.

L’offerta è stata fatta, adesso si aspetta la stesura di un piano scritto dal re e dai suoi più stretti collaboratori. Nessuno, visti i precedenti, può correre altri rischi: Harry non riceverebbe comunque fondi pubblici e senza autorizzazione lui e sua moglie non potrebbero prendere iniziative per conto del monarca.

I Sussex hanno scelto di stare "fuori" quattro anni fa dimettendosi dalle mansioni regali. Con l’accordo di Sandringham Elisabetta permise loro di mantenere lo status di Sua Altezza Reale ma non i ruoli ufficiali e oggi a Buckingham Palace c’è chi vede improbabile un cambio di rotta: o dentro o fuori, appunto, per scongiurare altre brutte sorprese. Dopo il trasloco negli Stati Uniti la coppia le ha tentate tutte per non farsi rimpiangere. Il lancio del libro bomba (Spare), tutti quei dispetti anche nei confronti della nonna, che aveva intimato di non usare la famiglia per fare affari. L’ultima è di qualche giorno fa: nel nuovo sito arricchito dall’elegante stemma della casa reale britannica plasmano il futuro mescolando business e filantropia e quei titoli – spiega l’esperta reale Angela Levin - li usano al 100% in modo da guadagnare il più possibile. E se non bastasse, proprio nei giorni di una imminente riconciliazione, hanno cambiato il cognome dei figli: Archie e Lilibet Diana non si chiamano più Mountbatten-Windsor ma Sussex, il loto titolo nobiliare, non esattamente la mossa migliore per smussare gli spigoli.

Il Paese si interroga, la stampa non fa sconti, cosa pensi veramente Carlo III del cambiamento strategico di identità dei nipoti non si sa, ma le solite fonti di palazzo sostengono che sia "molto irritato".

Dell’incapacità di Harry e Meghan di farsi una vita lontano dalla royal family sono convinti in tanti, di qui le cautele. Eppure nell’intervista al programma Good morning America sulla rete Abc il duca di Sussex ha fatto il bravo lastricando la strada che potrebbe portare al piano B di frasi commoventi, da "Io amo la mia famiglia" a "Penso che tutti i dolori possano portare le famiglie a riavvicinarsi". L’incontro con il papà il 6 febbraio è durato meno di un’ora (non lo vedeva dal giorno dell’incoronazione lo scorso maggio) ma Harry assicura che si riabbracceranno presto perché ci sono altri viaggi in programma nel Regno Unito. C’è da scommetterci.