rettore angelo riccaboni
rettore angelo riccaboni

Arezzo 11 dicembre 2014 - Il rettore dell’Università di Siena Angelo Riccaboni ha presentato  novità e dati riguardanti la sede dell’Ateneo per l’anno accademico 2014/2015: crescono le immatricolazioni, complessivamente oltre il 20 per cento in più nei corsi di laurea in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa (più 30,5 per cento, con 111 matricole) e in Scienze dell’educazione e della formazione (più 15 per cento, con 98 matricole). “Sono molto soddisfatto – ha detto il rettore - per questo risultato di iscrizioni raggiunto dal Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale, che ha svolto un intenso lavoro di orientamento per far comprendere le opportunità professionali offerte da questi corsi. E sono contento anche dell’apprezzamento dimostrato per la nostra proposta di teledidattica per i corsi di laurea in Economia e per le Professioni sanitarie, che sono frequentati da quasi cento studenti. E’ una modalità di insegnamento in cui credo, offre vantaggi e opportunità interessanti e che in futuro vorrei implementare”.

Con l’attivazione del servizio di teledidattica, quest’anno l’Università di Siena è presente ad Arezzo con nove corsi di laurea, ai quali sono iscritti circa 1500 studenti. Oltre ai corsi di laurea triennali in Lingue e in Scienze dell’educazione e a quelli magistrali in Scienze per la formazione e la consulenza pedagogica nelle organizzazioni e in Storia e Filosofia, nel campus del Pionta si possono frequentare cinque corsi di laurea in teledidattica assistita: Economia e Commercio, Scienze economiche e bancarie, Fisioterapia, Infermieristica e Tecniche di laboratorio biomedico. “E’ stata una grande soddisfazione – ha commentato la professoressa Loretta Fabbri, direttore del Dipartimento universitario di Arezzo - essere riusciti a trasformare il campus del Pionta in uno spazio comune e condiviso, in grado di ospitare un’offerta formativa ricca e diversificata”. Tutti i corsi si svolgono infatti in quest’area dove sono riuniti i servizi e le strutture per studiare. Agli studenti è offerta anche l’opportunità di trascorrere periodi all’estero, di svolgere attività nei laboratori, stage e tirocini presso aziende ed enti pubblici e di partecipare a varie iniziative per l’orientamento al lavoro. La particolare attenzione al futuro professionale dei laureati ha portato l’Università di Siena a collaborare strettamente con istituzioni e categorie economiche locali, come ad esempio l'Associazione degli industriali e la Camera di Commercio, che ha deciso di finanziare corsi di lingua cinese, aperti non solo agli studenti ma anche a imprenditori e professionisti, e un nuovo master in “Sviluppo e internazionalizzazione delle piccole e medie imprese”, che sarà organizzato dall’Ateneo con il sostegno anche di alcune imprese aretine e del consorzio Polo universitario (il corso permetterà di conseguire la certificazione di lingua inglese per il commercio internazionale dell’Università di Cambridge).

“Conoscenza e formazione costituiscono una delle priorità per il nostro sistema economico e per il nostro territorio – ha detto il presidente della Camera di Commercio Andrea Sereni - . Ad Arezzo abbiamo un campus universitario come poche altre città in Italia: un' isola all'interno della città, accanto a una stazione ferroviaria, immersa in un parco. Sostenere e potenziare questa realtà - ha aggiunto Sereni - è un obiettivo dell'Ente camerale che spero possa essere condiviso da chi realmente è interessato al futuro della nostra comunità. In questi anni la Camera di Commercio, direttamente o attraverso il Polo universitario, ha contribuito per implementare o potenziare l'offerta formativa dell'Università di Siena ad Arezzo, grazie soprattutto all'impegno e allo spirito di leale collaborazione da parte del rettore Angelo Riccaboni e della Direttrice del Dipartimento di Arezzo Loretta Fabbri”.

All’incontro  al campus del Pionta sono intervenuti i rappresentanti dei vari Dipartimenti universitari e Corsi di laurea presenti ad Arezzo: oltre alla professoressa Loretta Fabbri, direttore del Dipartimento di Scienze della formazione e Lingue, Ranuccio Nuti, direttore del Dipartimento di Scienze mediche, chirurgiche e neuroscienze, Roberto Venuti, presidente del corso di laurea in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa, Luigi Bosco del Dipartimento di Economia politica e statistica e presidente del corso di laurea in Economia e Commercio e Maria Pia Maraghini del Dipartimento di Studi aziendali e giuridici. Per il consorzio Polo universitario è intervenuto Francesco Simonetti.