Il principe William è intervenuto personalmente perché un militare afghano, conosciuto ai tempi dell’accademia militare britannica di Sandhurst, venisse evacuato dal Paese insieme alla famiglia dopo la presa del potere da parte dei talebani. Il duca di Cambridge è intervenuto dopo aver saputo che l’ufficiale era bloccato a Kabul tra le migliaia di afghani a rischio che volevano lasciare il Paese: la collaborazione con le truppe britanniche e il suo ruolo militare lo mettevano a rischio di rappresaglie.