La Cina insegnerà ‘il pensiero di Xi Jinping’ a scuola con lo scopo di rafforzare "la fede marxista" tra i giovani del Paese: sono le nuove linee guida diffuse dal ministero dell’Istruzione. Il ‘pensiero sul socialismo con caratteristiche cinesi nella nuova era’ di Xi sarà inserito nei programmi dal primo settembre, inizio ufficiale del nuovo anno scolastico, dalle elementari fino alle università, al fine di rafforzare "la determinazione ad ascoltare e seguire il Partito comunista", mentre i nuovi materiali didattici dovranno "coltivare sentimenti patriottici". Il ‘pensiero’ ha in tutto 14 principi primari che enfatizzano gli ideali comunisti, più varie indicazioni quali l’appello su ‘riforme complete e profonde’ e ‘nuove idee in via di sviluppo’, la promessa a ‘vivere in armonia tra uomo e natura’, l’autorità ‘assoluta del partito sull’esercito popolare’. Nessuno, a parte il Grande Timoniere Mao, ha avuto la sua ideologia descritta come ‘pensierò, che è al vertice della gerarchia delle categorie teoriche, e solo Mao e Deng Xiaoping hanno avuto i loro nomi collegati alle rispettive ideologie.