14 mar 2022

Il Papa svolta: "È un’invasione"

"In nome di Dio fermate questo massacro": è l’appello sofferente, ma pronunciato con forza da

Papa Francesco. La guerra in Ucraina è ancora al centro di un nuovo Angelus. E Francesco – che proprio il 13 marzo di nove anni fa fu eletto Papa – scandisce con forza messaggi rivolti alla Russia, alla comunità internazionale, ma anche a quelle Chiese, a partire dal Patriarcato di Mosca, che in qualche modo avallano la guerra ai danni dell’Ucraina. Il

Papa, che si è speso per facilitare il dialogo tra le parti, usa parole dirette: "aggressione", "barbarie", "massacro".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?