L’omaggio di Francesco nel 2020 alla statua della Vergine in piazza di Spagna
L’omaggio di Francesco nel 2020 alla statua della Vergine in piazza di Spagna

La variante Omicron induce alla prudenza la Santa Sede. Anche quest’anno, così come nel 2020, quando il pianeta era alle prese con la seconda ondata della pandemia, le celebrazioni natalizie in San Pietro saranno anticipate di un paio d’ore. In occasione del prossimo 8 dicembre, festa dell’Immacolata concezione, non ci saranno poi eventi pubblici " per evitare assembramenti e il conseguente rischio di contagio", riferiscono da Oltretevere. In pratica si seguirà il copione dello scorso anno. Allora, alle prime luci dell’alba, in una piazza di Spagna deserta, salvo per un manipolo di vigili del fuoco, il Papa depose un mazzo di rose bianche alla base della colonna della statua della Vergine, in ossequio alla tradizione. Passando ai riti natalizi nella basilica di San Pietro, la messa di mezzanotte del 24 dicembre – da Benedetto XVI anticipata alle 21.30 – si terrà alle 19.30. Anche qui Francesco ha voluto seguire la via prudenziale: fra qualche settimana non è chiaro quale sarà lo scenario pandemico in Italia. La liturgia nel tardo pomeriggio consentirà un minor afflusso e quindi meno calca. L’accesso sarà consentito senza Pass. Anche le messe del 24 dicembre nelle chiese italiane potrebbero essere anticipate sulla falsariga del 2020. Molto dipenderà dalle misure che saranno assunte dallo Stato, fanno sapere fonti interne alla Conferenza episcopale italiana.

Giovanni Panettiere