Papa Francesco (nella foto) lascia aperta la possibilità di diventare un Pontefice "emerito", quindi di rinunciare alla carica. E dice anche di non avere paura della morte e di immaginarla a Roma: comunque non tornerà in Argentina. È quanto afferma Bergoglio in un’intervista anticipata dal quotidiano argentino La Nacin. Si tratta - spiega il sito della Santa Sede, Vatican News - di un colloquio avvenuto due anni fa, il 16 febbraio 2019, con il giornalista e medico argentino Nelson Castro per un suo libro sulla salute dei Papi, "La salud de los Papas", che sta già facendo molto discutere in patria. Francesco afferma di sentirsi bene e pieno di energia, "grazie a Dio". Ricorda il "difficile momento", nel 1957, a 21 anni, quando subì l’asportazione del lobo superiore del polmone destro a causa di tre cisti. "Quando mi sono ripreso dall’anestesia, il dolore che sentivo era molto intenso". "Non è che non fossi preoccupato, ma ho sempre avuto la convinzione che sarei guarito".