Domenica prossima Papa Francesco reciterà l’Angelus dal decimo piano del Policlinico Gemelli, dove si trova ricoverato. Lo ha reso noto ieri il direttore della Sala stampa vaticana, Matteo Bruni. La degenza del Pontefice, dopo l’operazione di resezione al colon sinistro di domenica scorsa per una stenosi diverticolare, potrebbe durare anche più dei sette giorni previsti dall’equipe medica. Bergoglio dovrebbe pronunciare l’Angelus da un balconcino del decimo piano. Questa, almeno, è l’ipotesi a cui si lavora, anche tramite i sopralluoghi del Ctv (il Centro televisivo vaticano) avvenuti ieri, mentre nel piazzale di fronte sono state transennate le aree dove predisporre le telecamere. E da stabilire è anche come e dove far affluire i fedeli. Il decorso post-operatorio di Francesco, intanto, prosegue positivamente. L’"episodio febbrile" manifestatosi due sere fa non ha più avuto seguiti, segno ormai dell’assenza di infezioni, escluse ieri anche da una Tac. Il Papa, ha riferito ieri Bruni nel bollettino di mezzogiorno, "ha trascorso una giornata tranquilla.