Nell’ultimo decennio si sono verificate diverse annate caratterizzate da temperature estreme e siccità, e lo studio del clima suggerisce che questi fenomeni saranno sempre più frequenti e intensi". A ribadirlo è Antonello Pasini, fisico del clima presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr). Secondo l’esperto, "con il riscaldamento globale di origine antropica il clima mediterraneo si è estremizzato portando l’Italia a essere colpita alternativamente dagli anticicloni dal sud e dalle perturbazioni violente dal nord. Ci troviamo cioè in un vero e proprio punching ball climatico. Per quanto riguarda gli eventi estremi, sia di calore che di precipitazioni, la componente climatica è solo una delle componenti dell’equazione che spiega il rischio climatico".