La trovarono impiccata con la sciarpa a un albero, nei giardini di piazza Napoli a Milano. Oggi, a quasi cinque anni dalla morte della stilista Carlotta Benusiglio (foto), 37 anni, la procura chiede il processo per l’ex fidanzato Marco Venturi. Accusato di omicidio, per tre volte il pm Gianfranco Gallo aveva chiesto il suo arresto, ma gip, riesame e Cassazione lo hanno sempre respinto. Ora il fascicolo è passato nelle mani della pm Francesca Crupi. L’uomo deve rispondere anche di stalking e lesioni contro la stilista, tra il 2014 e il 2016. Il 44enne, difeso dagli avvocati Andrea Belotti e Veronica Rasoli, ha già vissuto una singolare parabola giudiziaria nelle complesse indagini andate avanti dal 2016: da persona informata sui fatti, col fascicolo in via di archiviazione, a indagato per istigazione al suicidio fino ad accusato di omicidio volontario aggravato. Secondo la ricostruzione dell’allora pm Gallo, che ha chiuso le indagini lo scorso ottobre, Venturi avrebbe ucciso la fidanzata, dopo una serata passata a bere per locali e a litigare, "per futili motivi, con dolo d’impeto" e strangolandola. Ferma sulle sue posizioni invece la difesa: "non ci sono dubbi sulle cause della morte".