Polemica sulla proposta del neoministro alle Politiche giovanili Fabiana Dadone (M5S) sul gaming, videogiochi di strategia o più banalmente videogame. Intervistando su Twitch Riccardo Romiti, 18 anni, in arte Reynor– che ha vinto il campionato mondiale di Starcraft2, intascando 65mila dollari – Dadone ha promesso il suo impegno perché "anche in Italia gli esports vengano riconosciuti come accade all’estero. Le federazioni devono entrare in contatto con la politica per far conoscere gli esports che possono essere utili anche per lo studio". E alla domanda posta in chat sulla possibilità di fare corsi pomeridiani nelle scuole, Dadone ha risposto: "Ci si può pensare". Un’uscita non gradita al senatore Andrea Cangini, capogruppo di Forza Italia in commissione Istruzione: "Sedentarietà e dipendenza da digitale sono i mali dell’epoca che affliggono i più giovani. E cosa propone la ministra grillina per le Politiche giovanili Fabiana Dadone? Di incoraggiare l’uso dei videogiochi introducendo ‘corsi di gaming’ nelle scuole. Una follia che mi auguro verrà giudicata tale dal ministro dell’Istruzione".