Il lussuoso ex aereo presidenziale Airbus A340 del defunto dittatore libico Muammar

Gheddafi è arrivato in Libia da Istanbul dopo essere rimasto bloccato in Francia dal 2012 nell’ambito di una lunga e miliardaria saga giudiziaria. Lo scrive il sito Libya Herald riferendo dell’atterraggio avvenuto domenica all’aeroporto tripolino di Mitiga. Il velivolo del colonnello offriva un tempo anche vasca idromassaggio, cinema e camera da letto con specchi alle pareti. L’Airbus è arrivato dopo aver completato una manutenzione e in seguito al pagamento di tutti i debiti in sospeso da parte della Libia. In Francia la sua sosta stava costando al governo libico 1.200 euro al giorno. L’Airbus, che ha lasciato la Francia il 7 giugno per poi fare un lungo scalo a Istanbul, era stato coinvolto in un braccio di ferro tra il Kuwaiti Al-Kharafi Construction Group e lo Stato libico. La società kuwaitiana aveva tentato di acquisire la proprietà del lussuoso aereo mentre si trovava in Francia quale pagamento di una transazione disposta da un tribunale per la cancellazione – da parte della Libia : di un contratto turistico nel 2010.