Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
3 mag 2022

Il governo trova i soldi per i salari Mini bonus a 28 milioni di italiani

Una tantum da 200 euro per dipendenti e pensionati fino a 35mila euro di reddito. Decisivo il pressing di Letta

3 mag 2022
claudia marin
Cronaca
Enrico Letta, 55 anni, segretario del Partito democratico
Enrico Letta, 55 anni, segretario del Partito democratico
Enrico Letta, 55 anni, segretario del Partito democratico
Enrico Letta, 55 anni, segretario del Partito democratico
Enrico Letta, 55 anni, segretario del Partito democratico
Enrico Letta, 55 anni, segretario del Partito democratico

  Sono bastate poche ore e il maxi decreto energia e caro-prezzi diventa anche il primo decreto per recuperare, almeno in parte, il potere d’acquisto perduto di salari e pensioni. Raddoppia, per effetto dell’incremento della tassazione sugli extra-profitti delle imprese energetiche, l’ammontare delle risorse mobilitare (da 7 a 14 miliardi) e, così, arriva il bonus di 200 euro una tantum per lavoratori dipendenti e pensionati fino a 35mila euro di reddito: un contributo per 28 milioni di italiani che verrà erogato tra giugno e luglio dall’Inps ai pensionati e dai datori di lavoro ai dipendenti. Una svolta da 6 miliardi in più, maturata tra la mattina e il pomeriggio di ieri, che porta la firma di Enrico Letta. Dal bonus 200 euro a quello per le bollette: le 7 cose da sapere sul decreto aiuti È il leader del Pd, fin dal mattino, a chiedere che nel pacchetto di misure in arrivo si affrontasse il nodo retribuzioni impoverite dall’inflazione. "Noi insistiamo molto – avvisa – perché nell’intervento che il governo farà oggi ci sia un intervento a sostegno dei salari. I salari italiani sono tra i più bassi d’Europa, se il costo della vita aumenta a dismisura quei salari così bassi non reggono il costo della vita: questa è l’equazione su cui intervenire, o si alzano i salari o si abbassa il costo della vita". Sulla stessa linea i numeri uno di Cgil, Cisl e Uil, ricevuti da Mario Draghi a Palazzo Chigi. "Il governo – spiega Maurizio Landini alla fine del summit – condivide che la priorità è tutelare il potere d’acquisto dei salari e delle pensioni, su questo però non abbiamo avuto i contenuti del provvedimento". Ma per il segretario della confederazione di corso d’Italia le risorse in ballo non avrebbero superato i 6-7 miliardi. "Risorse per noi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?