Maki Kaji, 69 anni, è stato stroncato da un tumore alle vie biliari
Maki Kaji, 69 anni, è stato stroncato da un tumore alle vie biliari

Si è spento all’età di 69 anni Maki Kaji, l’uomo che ha reso popolare il gioco del Sudoku, battezzandolo con il nome giapponese che l’ha reso celebre in tutto il mondo già negli anni ‘80. Lo ha annunciato la casa editrice Nikoli, da lui fondata, con un messaggio postato sul suo sito, riferendo che "Kaji-san, meglio noto come l’uomo che ha dato un nome al Sudoku, era amato dai fan di puzzle del mondo intero". A causarne il decesso, risalente al 10 agosto, è stato "un tumore alle vie biliari" sottolinea il comunicato ufficiale.

In realtà il gioco, originariamente noto come Quadrato latino, è stato inventato in Europa nel XVIII secolo, dal matematico svizzero Leonhard Euler. La sua versione moderna – diversa per la suddivisione in nove riquadri con nove caselle, quindi in tutto 81 – à stata scoperta da Maki Kaji in una rivista americana. All’epoca ha importato il gioco in Giappone, inventando il nome di Sudoku, contrazione della frase ’i numeri devono essere soli’, i cui due caratteri cinesi possono essere tradotti con l’espressione ’numeri solitari’. Il gioco, divenuto simbolo di relax, ha conquistato nel corso degli anni estimatori ai quattro angoli del pianeta, complice la sua immediatezza.