Che futuro avrà lo smart working? Per il ministro Colao "andiamo incontro

ad un modello misto, un modello di lavoro a distanza che permetterà alla gente

di non essere angosciata per essere al lavoro alle 8. Ma ci sono anche elementi di socialità del lavoro e culturali da tenere in considerazione. Dobbiamo stabilire un quadro normativo e giuridico.

Ci sono anche delle opportunità – prosegue il ministro – io sono un grande sostenitore di un futuro che mette insieme il meglio dei due mondi". Sugli aspetti culturali dello

smart working, ha proseguito Colao, "non vorrei tornassimo indietro sulla qualità del lavoro femminile, dobbiamo essere attenti in particolare sulla gestione dei pregiudizi".