Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
17 lug 2022
mario
Cronaca
17 lug 2022

Il furbo Erdogan e il gioco (totale) della diplomazia

17 lug 2022
mario
Cronaca

Mario

Arpino

Mentre il termovalorizzatore scompiglia la compagine governativa, le relazioni internazionali sono vivaci ed attive. Non che l’Italia non vi partecipi, anzi. Ma solo – temiamo – come attività residua, distratti dalle pantomime romane.

Con un Joe Biden affannato a “salvare democrazie” e, sopra tutto, gli interessi nel Pacifico, in Medioriente e in Arabia Saudita, nel nostro emisfero c’è chi gioca a tutto campo con colloqui, telefonate e visite bilaterali.

Ambiguo campione di questo attivismo è Recep Tayyp Erdogan, che coinvolge un po’ tutti, perfino la Nato, alla quale, quando si tratta di chiedere qualcosa in cambio di qualcos’altro, si ricorda sempre di appartenere. Tra i suoi interlocutori preferiti, Vladimir Putin è senz’altro in primo piano, ma nel panorama non manca l’ayatollah iraniano Ebrahim Rasi. Tra dittatori in pectore, sebbene lui sia sunnita e l’altro capo degli sciiti, pare riescano a intendersi a meraviglia.

È assai probabile che nell’imminente incontro parlino di controllo del nucleare, argomento del quale, grazie alle sua etichetta Nato, Erdogan si sente mediatore tra Putin, che incontrerà subito dopo, e gli Usa, dove si recherà più avanti. Nel frattempo, per il 19 luglio, a Teheran resta fissato un incontro tra i tre soggetti, ed è evidente che non si parlerà solo di nucleare. I “tre g”, grano, gas e geopolitica, potrebbero essere argomenti centrali. L’Europa è di fatto esclusa, se non altro per le precarie situazioni politiche interne di Macron e Johnson, cui ora si aggiunge il nostro Draghi.

A pensarci bene, oltre a Putin (con il quale non si parla) è Erdogan l’uomo che si è intrufolato in tutte le crisi: Ucraina, Medio Oriente, Nord Africa, Sahel, Mediterraneo orientale, e perfino in Georgia, Armenia e Azerbaijan. Non converrebbe tenercelo un po’ più vicino?

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?