Il fenomeno Ciaran. Scontro tra masse gelide e bollenti: così è nata la tempesta

Europa flagellata, Italia compresa, con venti fino a 120 chilometri orari, mareggiate e temporali

Roma, 3 novembre 2023 – È, almeno fino ad oggi, il più intenso evento meteorologico dell’anno la tempesta Ciaran, nata a seguito dello scontro tra masse d’aria fredde e calde nell’ovest dell’Atlantico. Il ciclone sta imperversando in buona parte del Vecchio continente – Italia compresa – con venti fino a 120 chilometri orari, mareggiate e temporali. Secondo il meteorologo del Consorzio Lamma-Cnr, Gianni Messeri, il minimo di pressione sul livello del mare raggiunto da questo fenomeno atmosferico è di 950 hPa (ettopascal), un valore considerevole.

Il fenomeno meteo. Scontro tra masse gelide e bollenti . Così è nata la tempesta
Il fenomeno meteo. Scontro tra masse gelide e bollenti . Così è nata la tempesta
Approfondisci:

Diretta meteo: Toscana sconvolta dal maltempo, sei morti, città sott’acqua

Diretta meteo: Toscana sconvolta dal maltempo, sei morti, città sott’acqua
Approfondisci:

Diretta maltempo: in Emilia Romagna allagamenti, strade chiuse per frane, ma fiumi sorvegliati speciali. Ancora un disperso in Veneto

Diretta maltempo: in Emilia Romagna allagamenti, strade chiuse per frane, ma fiumi sorvegliati speciali. Ancora un disperso in Veneto

"La tempesta, ora centrata nel Nord dell’Inghilterra – spiega – nasce a causa della cosiddetta ‘baroclinicità’, ossia lo scontro tra le masse d’aria fredde e calde, queste ultime pre-esistenti. Infatti il contrasto tra le masse d’aria di origine e natura diversa fa da innesco all’instabilità atmosferica, favorendo i movimenti dell’aria che danno luogo alle precipitazioni". Nel caso in particolare della tempesta, questa "si è rinforzata anche dalle temperature del mare che è estremamente caldo".

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui