Varese, storico feudo leghista, città dove il partito del Carroccio è nato e cresciuto, verrà amministrata per altri cinque anni dal centrosinistra. Davide Galimberti, sindaco uscente sostenuto dal Pd, da una serie di liste civiche e dal Movimento 5 Stelle, ha infatti battuto al ballottaggio il rappresentante della Lega e del centrodestra, Matteo Bianchi, raccogliendo il 53,20% dei voti contro il 46,80% dell’ avversario. Una sconfitta pesante per il Carroccio, che aveva impiegato le sue armi migliori nel tentativo di riconquistare Palazzo Estense: dal leader Matteo Salvini, giunto a Varese ben quattro volte nelle ultime settimane per sostenere il suo candidato. E il deputato leghista chiamato a sostituire nella corsa Roberto Maroni, costretto a rinunciare per motivi di salute, è rimasto solo nel giorno della sconfitta, dove la storica sede di piazza del Podestà è stata disertata dai big del Carroccio.