Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 lug 2022

Il caldo che fa paura Malori e proteste nelle fabbriche L’allarme: tanti casi come nel 2003

Un operaio stroncato da infarto nel Torinese. I sindacati: "In diverse aziende non c’è l’aria condizionata"

23 lug 2022
alessandro farruggia
Cronaca

di Alessandro Farruggia Il cambiamento climatico è qui e ora, e le ondate di caldo come quella in corso fanno morti non solo tra anziani e soggetti con patologie, ma anche tra i lavoratori, laddove non vengono attuati protocolli che riducano il rischio. È successo martedì a La Spezia dove un operaio è deceduto all’interno del cantiere Ferretti. È ricapitato l’altroieri a Rivoli, nel Torinese, dove un lavoratore della Dana Graziano è svenuto per il caldo ed è morto dopo aver sbattuto la testa cadendo. Secondo la denuncia dei sindacati che hanno proclamato quattro ore di sciopero, nello stabilimento non c’è l’impianto di climatizzazione e, per sopperire, l’azienda ha concesso 5 minuti in più di pausa. La mortalità totale in Italia, dati aggiornati al 12 luglio, secondo il sistema di sorveglianza del ministero della Salute, è "superiore all’atteso nel Centro Sud", e uno degli elementi è il gran caldo. "Gli effetti sulla salute delle ondate di calore causate dall’aumento delle temperature – osserva l’epidemiologa Chiara Cadeddu, coordinatrice del dossier "Il cambiamento climatico in Italia" dell’Italian Institute for Planetary Health – sono già evidenti. Dal peggioramento di tante patologie, alla diffusuione di nuove malattie infettive come il West Nile Virus all’aumento dei decessi. Se l’estate 2022 continuerà con le temperature viste finora si prefigura un aumento della mortalità comparabile con quello registrato del 2003, che a suo tempo segnò un aumento del 25% rispetto ad una estate "normale", con punte del 32% in alcune città come Trento e Torino". L’Istat stimò, all’epoca, 18.000 morti in eccesso in Italia rispetto al 2002, mentre il ministero della Salute calcolò circa 3.200 decessi in più in 3 mesi nei 21 capoluoghi di regione, di cui il 98% negli over 65. "Il nostro Paese – sottolinea il professor Walter Ricciardi docente dell’università Cattolica di Roma – ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?