27 feb 2022

Ucraina, il birrificio diventa fabbrica di molotov

Tutti in difesa del Paese contro l'invasione della Russia

Il birrificio Pravda di Leopoli ha riconvertito la sua produzione per creare Molotov. Lo ha annunciato il birrificio dopo che il ministero della Difesa ha chiesto alla popolazione civile di fare bottiglie Molotov per lottare contro le forze russe. Il birrificio aveva già fatto parlare di sé in passato, rappresentando sulle sue etichette vari personaggi politici. Tra questi, Vladimir Putin. Un Putin che sull’etichetta è nudo. E il nome dell’etichetta non lasciava spazio a dubbi: era denominata "Putin Huilo", che in italiano potrebbe essere tradotto con "Putin testa di c...".

Intanto, i cittadini si preparano alla resistenza non solo a Kiev, ma in tutta l’Ucraina. A Dnipro, la terza città più popolosa dell’Ucraina, le donne stanno preparando bottiglie molotov da utilizzare contro i soldati russi, usando polistirolo e bottiglie di birra usate. A mostrare le foto di un gruppo di ragazze chine sulle cassette di birra che preparano le molotov è il Guardian.

Dalle autorità ucraine arrivano inviti a sabotaggi e azioni di guerriglia: l'agenzia statale per la gestione della viabilità ha invitato i cittadini ad abbattere o manipolare i cartelli stradali per disorientare le forze di Mosca. "Smontiamo la segnaletica su tutte le strade del Paese. Il nemico non conosce le zone e non sa orientarsi". 

Guerra Ucraina e fake news: dal 'fantasma di Kiev' al finto ritiro

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?