18 dic 2021

Zona arancione in Italia: prime regioni a rischio dal 3 gennaio. Ecco chi può cambiare

L’ulteriore stretta prevista tra Capodanno e la Befana. Liguria, Marche, Veneto e Trento gialle da lunedì

alessandro farruggia
Cronaca

Incubo zona arancione tra Capodanno e la Befana. I 28.632 nuovi positivi al Covid registrati ieri segnalano una epidemia ancora in crescita e infatti le restrizioni sono in aumento. Al momento la situazione è la seguente: a Calabria, Friuli Venezia Giulia e provincia di Bolzano si aggiungeranno da lunedì in zona gialla Liguria, Marche, Veneto e la provincia di Trento: dal 20 dicembre saranno così ben 12 milioni gli italiani in fascia gialla. Ma subito dopo Natale e Santo Stefano, dal 27 dicembre, anche Lombardia (che per la prossima settimana l’ha evitata di un soffio), Lazio ed Emilia Romagna potrebbero finire nella stessa fascia di rischio, la gialla. Non è neppure escluso che qualcuna di queste regioni, o delle altre già in giallo, Friuli in primis, possa passare all’arancione. Se non il 27, più probabilmente da lunedì 3 gennaio 2022. È quella la data più probabile per l’eventuale arancione, secondo i tecnici del ministero della Salute e dell’Iss. Aggiornamento: Zona arancione e gialla in Italia: le regioni a rischio. Quando possono cambiare, i dati Zona arancione, le regole: cosa cambia per spostamenti, sport e bar (tabella) Nuova stretta anti Covid: tamponi e Green pass ridotto In zona gialla scatta l’obbligo di maschina all’aperto per tutti ma chi ha il green pass rafforzato (vaccinati e guariti) non è soggetto alle restrizioni che scattano per spettacoli, la partecipazione a eventi sportivi, ristorazione al chiuso, feste e discoteche e cerimonie pubbliche. Con la zona arancione il super green pass è la condizione anche per accedere agli impianti sciistici, a mostre, musei, fiere, centri termali e parchi tematici. Zona gialla, regole: cosa cambia lunedì dal Veneto alla Liguria per vaccinati e non Gli indicatori decisionali esaminati dalla Cabina di regia riunitasi ieri mattina fotografano il superamento dei parametri di occupazione delle terapie intensive (fissati al ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?