Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
17 gen 2022

Icona No vax, l’Australia caccia Djokovic

Espulso dopo un lungo braccio di ferro perché non vaccinato, la Serbia protesta. Il tennista rischia di diventare un martire dei negazionisti

17 gen 2022
paolo franci
Cronaca
Novak Djokovic,. 34 anni, numero uno del tennis, in Australia si allenava sul balcone
Novak Djokovic,. 34 anni, numero uno del tennis, in Australia si allenava sul balcone
Novak Djokovic,. 34 anni, numero uno del tennis, in Australia si allenava sul balcone
Novak Djokovic,. 34 anni, numero uno del tennis, in Australia si allenava sul balcone
Novak Djokovic,. 34 anni, numero uno del tennis, in Australia si allenava sul balcone
Novak Djokovic,. 34 anni, numero uno del tennis, in Australia si allenava sul balcone

di Paolo Franci C’è chi gli ha consigliato il Maalox per il mal di pancia. Chi gode perché al suo posto c’è il nostro Caruso. E chi lo ha messo al posto di Tom Hanks nel manifesto di ’The Terminal’, il film sul turista senza visto sequestrato in aeroporto. Il popolo del Meme non poteva non scatenarsi su Nole Djokovic, 34 anni, una volta ufficializzato ciò che era nell’aria da giorni: espulso dall’Australia, niente Slam e via, in aereo a Dubai dove smaltirà delusione e rabbia. Già perché immaginare la Corte federale australiana – che doveva solo valutare la correttezza del decreto di espulsione del ministro per l’immigrazione Hawke – mettersi in contromano rispetto alle decisioni del governo sul tennista serbo, avrebbe sollecitato robusto esercizio di fantasia. E infatti la decisione è stata confermata, pur con tutti i dubbi rispetto a una vicenda che ha fatto segnare gli errori e le leggerezze imperdonabili di Nole e del suo clan, ma anche gli incredibili strafalcioni delle istituzioni australiane sin dai primi controlli al numero uno al mondo. Se Djokovic ha reagito con classe, la stessa che lo ha reso numero uno al mondo: "Sono estremamente deluso dalla sentenza della Corte . Ora mi prenderò un po’ di tempo per riposarmi e riprendermi, prima di fare commenti", non si può dire lo stesso del padre Srdjan: "Il tentativo di assassinare il miglior sportivo del mondo è finito, 50 proiettili nel petto di Novak". Anche la Serbia, paese del tennista, protesta. "Djokovic può tornare a testa alta", ha affermato il presidente Aleksandar Vucic, accusando l’Australia di aver "maltrattato un tennista per dieci giorni per poi prendere una decisione che conoscevano dall’inizio" "Una decisione presa per motivi di salute e sicurezza, nell’interesse pubblico degli australiani. Manteniamo forti i nostri confini e proteggiamo la popolazione", ha dichiarato il ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?