Nato a Treviso nel 1975,

il terzino Luigi Sartor è cresciuto nelle giovanili del Padova. Nell’estate del 1992, all’età di 17 anni, venne venduto alla Juventus per un miliardo di lire. Era una cifra, all’epoca, record per un minorenne e per questo fu chiamato "Mister miliardo". La prima partita con la maglia bianconera, tuttavia, non andò bene. Debuttò il 6 dicembre 1992 contro la Fiorentina, fece autogol e assicurò così il risultato alla squadra viola. Lo stesso anno disputa una partita di Coppa Uefa che lo fa diventare l’esordiente bianconero più giovane nelle Coppe europee. Passato all’Inter nel ’97, vince la Coppa Uefa 1997-1998, sfiorando pure la vittoria dello scudetto.

Quindi mister miliardo arriva al Parma l’anno dopo e anche con la maglia della squadra emiliana vince la Coppa Uefa (1998-1999).

Nell’aprile del ’98 fa il suo esordio in Nazionale contro il Paraguay, ma dovranno passare quattro anni perché Sartor metta nuovamente la maglia azzurra, in un’amichevole giocata contro gli Stati Uniti.