Dopo i ‘missionari della libertà’ e ‘l’Esercito di Silvio’, arrivano i ‘portabandiera di Forza Italia’. E’ l’ultima idea partorita da Silvio Berlusconi che l’ha annunciata alla riunione con i suoi coordinatori regionali ad Arcore nell’ambito della riorganizzazione territoriale del partito. ‘’Dobbiamo metterci a lavorare molto seriamente, utilizzando tutte le nostre migliori energie, per rilanciare la nostra presenza”, premette il Cav, che precisa: “Penso, però, anche alla necessità di coinvolgere tante energie nuove, che ci sono e che possono essere attivate e al tempo stesso gratificate offrendo loro la responsabilità di rappresentare Forza Italia nei loro Comuni”. Sul Quirinale il Cav è netto: “Onorato della canditura ma nessun giro a vuoto. La mia storia non lo permette“. Berlusconi ha insomma fatto capire che non intende lanciarsi in "avventure" parlamentari, senza un adeguato riscontro preventivo sulla riuscita dell’operazione.