31 mar 2021

I presidi: prof e bidelli assenteisti. La scuola riapre, ma è già nel caos

Ira dei dirigenti del Lazio: "C’è il ponte di Pasqua, boom di malati e legge 104". I sindacati difendono i docenti

alessandro belardetti
Cronaca
featured image
Riaprono le scuole

Bologna, 31 marzo 20211 - Neanche il tempo di festeggiare il ritorno a scuola, che c’è già la prima grana. E questa volta non è colpa del Covid, ma di un altro virus che attanaglia endemicamente l’Italia: i furbetti dell’assenteismo. "L’elemento positivo della giornata di oggi (ieri, ndr) è che molti ragazzi sono tornati in classe, hanno visto i loro compagni e sono stati a contatto con i loro docenti. L’aspetto negativo è che si sono verificate tantissime assenze da parte dei docenti e del personale Ata e questo ha creato molti disservizi e alcune scuole sono state costrette a fare orario ridotto. Centinaia di insegnanti e personale amministrativo e bidelli sono rimasti a casa", ha dichiarato Mario Rusconi, presidente dell’Associazione nazionale presidi del Lazio, commentando il primo giorno di ritorno in presenza degli studenti delle scuole laziali. Un istituto su 5 è stato costretto a fare orario ridotto. Dopo il periodo di didattica a distanza, dovuto alla zona rossa, la Regione Lazio ha deciso di far tornare in classe i bambini e i ragazzi per due giorni prima delle vacanze di Pasqua. "Molte persone – ha precisato Rusconi – hanno utilizzato la legge 104, altre si sono dichiarate malate, altre assenti per motivi di famiglia. Non è stato di certo mandato un bel messaggio alle famiglie degli studenti. Io penso che un dipendente pubblico debba essere al servizio dello Stato e dei cittadini e non al servizio dei propri desideri. Oggi (ieri, ndr) – ha proseguito – questo non è avvenuto. Il fatto che si dovesse rientrare per soli due giorni prima delle vacanze di Pasqua non giustifica queste forme di assenteismo, che sono purtroppo tutelate dalla legge, ma sempre di forme di assenteismo si tratta". Il nuovo decreto Covid: le notizie di oggi Da ieri 687mila ragazzi delle scuole ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?