1 In Toscana

In Regione si sono presentate tre liste autonome di sinistra più una collegata a Giani: Toscana a sinistra di Tommaso Fattori (2,86%); il Partito comunista e il Partito comunista italiano fermi all’1%; Sinistra civica ecologista non raggiunge il 3%. Tutte restano fuori

dal Consiglio

2 In Emilia-Romagna

Alle Regionali di gennaio, Emilia-Romagna Coraggiosa, collegata a Stefano Bonaccini, ha preso 2 consiglieri (3,77%). Nessun rappresentante, invece, per il Partito comunista (0,48%), Potere al Popolo (0,37%), L’altra Emilia-Romagna (0,36%)

3 La città "rossa"

Anche a Livorno la sinistra-sinistra non ha fatto miracoli alle Regionali: Toscana a sinistra al 3,32%; il Partito comunista al 2,34; il Partito comunista italiano all’1,76. Collegati a Giani Sinistra civica ecologista ha totalizzato il 2,2%. Ancor meno Europa Verde Progressista Civica con l’1,43%