Beppe Grillo (Ansa)
Beppe Grillo (Ansa)

Roma, 10 gennaio 2019 - Rabbia no vax contro Beppe Grillo, 'reo' di aver firmato il 'Patto per la scienza' dei medici Roberto Burioni e Guido Silvestri. Manifesto che impegna le forze politiche italiane, a bandire "forme di pseudoscienza e/o di pseudomedicina che mettono a repentaglio la salute pubblica come il negazionismo dell’AIDS, l’anti-vaccinismo, le terapie non basate sulle prove scientifiche" e a "fermare l’operato di quegli pseudoscienziati, che, con affermazioni non-dimostrate e allarmiste, creano paure ingiustificate". 

L'adesione al testo pro-vaccini non va giù a molti grillini. Il risultato è una pioggia di commenti (e insulti) - centinaia - sulla pagina Facebook del garante del Movimento 5 Stelle.  E a poco serve che Grillo prenda le distanze da Burioni ("non lo conosco precisa, ho ricevuto il presente appello dal professor Silvestri"). 

Per Nicoletta "questo è puro tradimento, mai più il mio voto dopo questo voltafaccia. Sì agli scienziati, ma quelli giusti, che amano la scienza e l'umanità. Questi stanno danneggiando il futuro di nipoti e figli". Anche per Roberto, Grillo è "l'artefice del più bieco e vile comportamento umano, il tradimento, grazie per esserti rivelato. Questa è la fine politica tua e dei 5 stelle". Emanuela: "Chiedere più sicurezza non significa essere novax. Non ho parole...delusione". 

Ma gli interventi raggiungono ancora toni pesanti. "Hai firmato quella m. di documento da fanatici ultramaterialisti del c., con me hai chiuso - scrive Marco -. Sono elettore 5 stelle e ho sopportato fino ad adesso ma questa volta hai passato il segno". E ancora, "tu e Di Maio, traditori di m". 

E via così: una sequela di improperi a Grillo e Burioni, definiti con appellativi irriferibili. Flavia sentenzia: "E pensare che una volta eri il mio mito, dalle stelle alle stalle. Addio Beppe!". Per Francesca "se Grillo parla a nome del Movimento 5 stelle, allora è una persona al soldo dei potenti, una bandiera al vento che gira senza controllo". E ancora: Il cambiamento dovrà arrivare da altri luoghi e uomini". Debora alza il tiro: "Siete vergognosi, mai una posizione promessa e mantenuta... Tap, vaccini, trivellazioni, banche! Quanti voti perderete, non ne avete idea! Farete la fine di Renzi!". Fino a Mauro che chiede di "rifare tutti i tuoi spettacoli e rimangiarti le parole contro i vaccini dal 1998". 

Qualcuno plaude, come Roberto: "Finalmente un raggio di luce in questa Italia oscurata dall'ignoranza di stupide ideologie e religioni". Ma resta isolato nel mare magnum di critiche e accuse. 

GRILLO: "NO VAX IO? SOLO I TERRAPIATTISTI LO DICONO" - La risposta di Grillo arriva puntuale sul suo blog.  "Trovare stupefacente che io abbia sottoscritto questo patto richiede una mentalità pari a quella dei terrapiattisti. Davvero io posso essere No-Vax?". Per Grillo "non c'è stata nessuna svolta, io critico l'obbligatorietà dei vaccini che è questione politica; non i vaccini in sé, che quando sono sicuri ed efficaci rappresentano il frutto della scienza".