22 feb 2022

"Gravi violazioni alle frontiere Ue"

Il trattamento riservato troppo spesso ai migranti alle frontiere europee, non solo quelle della Grecia ma anche dei paesi dell’Europa centrale e sudorientale "è legalmente e moralmente inaccettabile e deve finire" al più presto. Si tratta di pratiche "deplorevoli che ora rischiano diventare normali". Questo l’allarme lanciato dall’Alto commissario Onu per i rifugiati Filippo Grandi alla luce delle testimonianze raccolte da migliaia di persone che hanno denunciato "minacce, intimidazioni, violenze e umiliazioni" subite alle frontiere di quella che appare come una ‘fortezza Europa’. "Il diritto di asilo non dipende dal modo in cui si arriva in un paese – conclude – le persone devono essere messe in condizione di chiederlo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?