Roma, 14 dicembre 2020 - Down di diversi servizi di Google. Gmail, Youtube e Meet, solo per citarne alcuni, sono risultati per circa un'ora non raggiungibili. Si sono moltiplicate le segnalazioni di disservizi. In diversi casi è apparsa la scritta 'Error 500'. Alcune funzionalità sono poi state riattivate. Trend topic su Twitter l'hashtag #googledown, ma anche #youtubedown e #gmaildown. Il problema è iniziato alle ore 13 italiane circa.

Il malfunzionamento ha interessato i servizi su scala globale. Il sito downdetector.com mostrava decine di migliaia di segnalazioni per il browser, la posta di Gmail, la videochat di Google Meet e Google Classroom, nonché Google Drive e appunto YouTube. Molte le segnalazioni provenienti dall'Europa, anche per via del fuso orario, ma non sono mancate quelle in Usa e in Asia.

L'utlizzo di molti di questi servizi, in particolare quelli di videoconferenza e condivisione, è cresciuto tantissimo in questi ultimi mesi, caratterizzati da smartworking e didattica a distanza nelle scuole a causa del Covid. 

"Siamo consapevoli che ci sono problemi di accesso a YouTube, stiamo lavorando per capire. Vi aggiorneremo se non appena avremo notizie", ha scritto su YouTube dal suo profilo Twitter. Ci sono stati problemi anche con Google Play, il negozio digitale di Mountain View da cui si possono scaricare app per smartphone, e con i servizi di Google per gestire la pubblicità online, Adwords and Adsense. Al momento non sono state date spiegazioni sul motivo del malfunzionamento, qualche utente ha ipotizza che il problema fosse legato agli account degli utenti con Google: YouTube, per esempio, è sembrato funzionare correttamente accedendo in modalità "in incognito".

L'ironia degli studenti

I problemi del motore di ricerca e dei servizi connessi, come detto, hanno fatto saltare anche la didattica a distanza. E migliaia di studenti si sono riversati su Twitter per 'festeggiare' la vacanza improvvisa. "Potevi farlo prima, non a fine lezioni", ha scritoun utente. C'è chi ha citato un film scrivendo "Questa parte della mia vita, questa piccola parte, si chiama felicità". "Per favore continuasse per 72 ore grazie", si leggeva in un altro post. E quando il problema è stato risolto la reazione degli studenti è stata allo stesso modo immediata. "Google comincia a riparare YouTube. Per Meet e Classroom puoi fare con calma, mooolta calma", ha scritto un altro. E infine: "E' stato bello finché è durato studenti, ci avevamo creduto".

Il comunicato di Google

Alla fine è arriva la nota della società, che fa sapere che il problema "dovrebbe essere stato risolto per la stragrande maggioranza degli utenti interessati". Mountain View ha aggiunto che continuerà "a lavorare al ripristino del servizio per gli utenti che continuano a riscontrare il problema", ma non pubblicherà "ulteriori aggiornamenti sulla Dashboard dello stato di Google Workspace". E in conclusione: "Ti garantiamo che l'affidabilità del sistema è una priorità di Google e stiamo apportando continui miglioramenti per rendere migliore il nostro sistema".