Classe 1988, Carrie Symonds è la terza moglie del premier britannico Boris Johnson. Figlia del co-fondatore del quotidiano ’The Independent’, Matthew Symonds, si è laureta nel 2009 a Londra dopo aver studiato storia dell’arte e teatro. Nello stesso anno si è unita al Partito Conservatore, come addetto stampa, e nel 2019 ne è diventata capo delle comunicazioni. Ad agosto di quell’anno le è stato proibito di entrare negli Usa per una sua visita nel Somaliland, paese africano non riconosciuto dalla comunità internazionale.