Il governo sta pensando

di prorogare di un anno Ape sociale e Opzione donna (l’anticipo della pensione per le lavoratrici).

Per quanto riguarda i lavori gravosi, il numero delle categorie interessate molto probabilmente sarà rivisto al rialzo. L’Ape Sociale è un’indennità garantita dallo Stato ed erogata dall’Inps, a lavoratori in stato di difficoltà, che chiedano di andare in pensione al compimento dei 63 anni. È stata introdotta dalla legge di stabilità 2017 e poi prorogata di anno in anno. L’indennità viene corrisposta fino al raggiungimento dell’età prevista per la pensione di vecchiaia o dei requisiti per la pensione anticipata, ed è:

di importo pari alla rata mensile di pensione calcolata al momento dell’accesso alla prestazione se la pensione è inferiore a 1.500 euro oppure

pari a 1.500 euro se il calcolo della pensione risulta pari o superiore a 1.500 euro.