Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 giu 2022

Gli 007 e la propaganda pro Putin Il mistero della lista dei sospetti

Il Copasir ha ricevuto ieri il report dei servizi segreti sulla disinformazione russa. "Nessuna indagine" . Conte attacca: "Assurdo, siamo in democrazia". Borghi (Pd): c’è una guerra ibrida da combattere

7 giu 2022
antonella coppari
Cronaca

di Antonella Coppari "Come è possibile che qualcuno abbia parlato due giorni fa di liste che non esistono?". Raffaele Volpi membro leghista del Copasir è furibondo. E non è l’unico dei membri del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica tanto irritato che più non si può. Lo stesso presidente, Adolfo Urso (foto in alto a destra), dirama a fine mattinata una nota dalla quale, per quanto si sforzi di contenere diplomaticamente i toni, trapela un umore nerissimo: "Noi non abbiamo fatto nessuna indagine su presunti influencer, non abbiamo poteri d’inchiesta: ho ricevuto adesso un report specifico che, per quanto ci riguarda, resta ’classificato’ (ovvero, secretato). Con una punzecchiatura finale: "ll Comitato agisce sempre con il vincolo della segretezza. Auspica, pertanto, soprattutto su questa vicenda, che vi sia sempre una corretta attribuzione e riconoscibilità delle fonti". Parole non spese a caso: per 24 ore sul Copasir sono piovuti gli strali dei moltissimi che ritengono inopportuna, o peggio, la pubblicazione di stralci di un report sulla rete pro-Putin da parte del Corriere della Sera, con nomi e foto. Equivoco indotto dal fatto che online si attribuiva la lista al Copasir. Ma del resto, è stato proprio il Comitato ad aver avviato settimane fa l’indagine conoscitiva ‘sulle forme di disinformazione e di ingerenze straniere, anche con riferimento alle minacce ibride e di natura cibernetica’, che proseguirà la settimana prossima con una visita negli Stati Uniti del comitato, e poi a Bruxelles. "Nessuna lista di proscrizione – insiste la vicepresidente pentastellata Federica Dieni – Quello su cui stiamo lavorando è un approfondimento conoscitivo a 360 gradi sul tema della disinformazione sul conflitto in Ucraina. Il lavoro è appena agli inizi: alla fine faremo una relazione". Il nodo per il Copasir non è solo la fuga di notizie, ancorché Volpi inviti ad evitare "eccessivi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?