Giornata mondiale contro il cancro, due manifesti
Giornata mondiale contro il cancro, due manifesti

Milano, 4 febbraio 2017 - "Il tumore è una bestia che si può domare", l'importante è fare "prevenzione", dice la ministra della Salute Beatrice Lorenzin lanciando le iniziative del World Cancer Day, che si celebra oggi. "Ricordarsi di questa giornata è importante - continua il ministro - perché le persone non devono avere paura del cancro, devono sapere che si può sconfiggere. Però bisogna fare la prevenzione. E abbiamo bisogno di una stretta alleanza con i mass media affinché ci aiutino a educare alla prevenzione primaria e secondaria. Nell'Italia del sud abbiamo ancora un'aderenza scarsissima" ai programmi di prevenzione.

E ancora: Il tumore è ancora oggi la seconda causa di morte in Italia ma "si sono fatti molti progressi e anche i numeri ci danno ragione. Perché è vero che abbiamo 365.000 nuove diagnosi di cancro l`anno, quindi 1.000 al giorno, ma oggi la grande notizia è che si guarisce".

"Questa è la grande missione della politica - aggiunge Lorenzin - La politica non deve scegliere i medici ma fare strategie di prevenzione. Sono già  3 milioni le persone guarire dal cancro in Italia, quasi quanto tutta Roma e provincia". E se è vero che "l'incidenza della patologia è in aumento è anche vero che c'è un aumento significativo del tasso di guarigione, che prima non avevamo, e che è di circa il 70 per cento, e in alcune patologie, come per il tumore al seno, arriva all'85%".

"Sono dati importantissimi - ha concluso Lorenzin - frutto di tre grandi alleati: la prevenzione, i corretti stili di vita e la ricerca scientifica. Ricerca che sta facendo grandi regali all'umanità, e che poi è dovere dei servizi sanitari mettere a sistema per i nostri cittadini".

TUMORI, COSA FARE - Ogni anno in Italia 146mila casi di tumore, il 40% del totale, potrebbero essere evitati seguendo uno stile di vita sano: no al fumo, alimentazione corretta e attività fisica costante. All`impegno, individuale e collettivo, per sconfiggere la malattia è dedicata la giornata mondiale contro il cancro, che si celebra domani con la campagna #WeCanICan (www.worldcancerday.org). La giornata è promossa dall`Uicc, organizzazione non governativa che rappresenta associazioni impegnate nella lotta alle neoplasie in oltre 100 Paesi. 
All`evento partecipa anche l`Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom) che sostiene gli obiettivi della campagna. "Il fumo di sigaretta è il più importante fattore di rischio: nel mondo causa ogni anno 5 milioni di morti e il 22% dei decessi per cancro - spiega Carmine Pinto, presidente nazionale - Anche l`attività fisica e l`obesità svolgono un ruolo fondamentale: la World Cancer Research Fund International ha dimostrato che i 13 più frequenti tipi di tumore possono essere evitati con una dieta sana, controllo del peso e sport". 

I DATI ITALIANI - Purtroppo ancora troppi italiani ignorano l`importanza di uno stile di vita sano: i fumatori sono il 22% della popolazione con più di 15 anni (il 27,3% degli uomini e il 17,2% delle donne); il 45,1% della popolazione (over 18) è in eccesso di peso (35,3% in sovrappeso, 9,8% obeso), il 15,7% consuma alcol in modo eccessivo, 23 milioni e 524 mila persone (39,9% della popolazione di 3 anni e più) non praticano sport né attività fisica nel tempo libero. 

Cancro, le arance della salute di Airc (Newpresse)

LA CAMPAGNA - Quest`anno l'Aiom promuove la seconda edizione della campagna educazionale 'Con le sigarette…Meglio Smettere 2.0'. Gli oncologi andranno nelle scuole medie inferiori e superiori per spiegare ai ragazzi tutti i pericoli per il benessere che derivano dal consumo di prodotti a base di tabacco. 
Continua Pinto: "Ed è partito il primo Festival della prevenzione e innovazione in oncologia per spiegare agli italiani il nuovo corso dell`oncologia, che spazia dai corretti stili di vita, agli screening, alle armi innovative come l`immuno-oncologia e le terapie a bersaglio molecolare, fino alla riabilitazione e al ritorno alla vita. A Cremona si svolge la seconda tappa del Festival: un motorhome, cioè un pullman, è allestito in Piazza Roma dove gli oncologi dell`Aiom forniscono ai cittadini informazioni sulla prevenzione. Invitiamo tutti ad aderire all`iniziativa". 
È parte della Giornata mondiale contro il cancro la campagna sui social network: tutti sono chiamati a postare una propria foto su Facebook, Twitter e Instagram, l`immagine deve includere un attrezzo sportivo (ad esempio una racchetta da tennis o un pallone da calcio) e contenere nel messaggio l`hashtag #WeCanICan e #WorldCancerDay.