"Esprimo il più profondo apprezzamento per gli esiti dell’inchiesta con cui la procura di Bari ha rinviato a giudizio 9 amministratori di altrettanti canali Telegram e di decine di chat che diffondevano illecitamente interi giornali e riviste, ora indagati per violazione della legge sul diritto d’autore". Così il presidente della Federazione italiana editori giornali, Andrea Riffeser, sugli sviluppi dell’operazione della Finanza che ha portato complessivamente alla chiusura di 329 canali Telegram.