Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 giu 2022

Giorgino e gli altri rimossi dal Tg1 serale: come funzionano i turni in Rai

Giorgino, D’Aquino e Chimenti spostati dalla conduzione serale dopo aver rifiutato di presentare la rassegna stampa mattutina

18 giu 2022
antonella coppari
Cronaca
Dall’alto: i tre giornalisti del Tg1 Francesco Giorgino (54 anni), Emma D’Aquino (55) e Laura Chimenti (46)
Francesco Giorgino (Ansa)
Dall’alto: i tre giornalisti del Tg1 Francesco Giorgino (54 anni), Emma D’Aquino (55) e Laura Chimenti (46)
Francesco Giorgino (Ansa)

Roma, 18 giugno 2022 - ​Qualcuno dice che non abbiano accettato la ’retrocessione’. Molti invece che abbiano storto la bocca davanti all’idea di alzarsi all’alba, come fanno milioni di lavoratori: faticoso e incompatibile con il tran-tran familiare, la giustificazione. Fatto sta che tre volti del Tg1 delle 20, Francesco Giorgino, Emma D’Aquino e Laura Chimenti si sono rifiutati di presentare la rassegna stampa delle 6.30 per la testata Rai come gli aveva chiesto la direttrice del Tg1, Monica Maggioni.

Il caso di Giorgino rimosso dal Tg1 delle 20 perché non vuole fare il turno delle 6

Addirittura, racconta l’Adnkronos, Giorgino ( mesi fa, cioè ben prima dell’introduzione della ’novità’, avrebbe chiesto di non essere sovraccaricato di turni all’alba (che svolge già come vicedirettore) per motivi di salute documentate da certificati medici. Di certo – spiegano –, ne ha presentato uno in questa settimana che gli ha consentito di non terminare il suo turno di conduzione: al suo posto c’è infatti il collega Alessio Zucchini. Giorgino, interpellato, si limita a dire di non essere "autorizzato a parlare per disposizioni interne all’Azienda. Anche perché la vicenda è oggetto di valutazione da parte dei miei legali".

E già: l’insubordinazione che non è piaciuta affatto alla Maggioni. Il suo obiettivo era quello di trovare un traino per uno spazio informativo, quello del primo mattino, che arrancava. Di qui l’idea di rilanciare lo spazio con una rassegna stampa alle 6.30 presentata dai 5 volti di punta del telegiornale dell’ora di cena. Una mezz’ora di impegno 5 giorni ogni 5 settimane, "non una richiesta pesante", sussurrano a Saxa Rubra, oltre tutto con la libertà di scegliere ospiti e dare la propria versione delle notizie. Eppure: solo Elisa Anzaldo e Alessio Zucchini hanno accettato la proposta. Giorgino, D’Aquino e Chimenti hanno detto di no. Il ’gran rifiuto’ non è resta senza conseguenze: i tre ribelli dovrebbero (il condizionale è d’obbligo, mancando ancora comunicazioni ufficiali) spostati all’edizione delle 13.30. "Così si spiega – sussurra più d’uno – il motivo per cui Giorgino mercoledì si è congedato dal pubblico del Tg serale con ’un arrivederci’ e un cenno della mano".

Ora arriva il cambio della guardia. Lunedì prossimo sarà Giorgia Cardinaletti a condurre il Tg1 delle 20. Per le altre due sostituzioni bisogna attendere un po’: a rompere il ghiaccio sarà la trentacinquenne nota al pubblico sportivo da cui si è fatta conoscere come inviata della Formula 1 e conduttrice del programma Pole Position, e poi affiancando Alessandro Antinelli alla conduzione de La domenica sportiva. Per gli altri due posti, come si può ben immaginare, la rosa che sta sfogliando Monica Maggioni è piena di petali. Scelta ampia, non facile.

Dania Mondini contro dirigenti Tg1: "Messa in stanza con collega affetto da flatulenza"

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?