Il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti (in foto) ha incontrato ieri a Napoli una delegazione dei lavoratori e dei sindacati della Whirlpool per cercare una soluzione a una delle vertenze più discusse degli ultimi anni.

Il ministro, dopo aver ricordato la misura che lui stesso ha voluto e che prevede anche nei contratti di sviluppo la priorità per chi decide di reimpiegare i lavoratori di aziende in crisi, ha sottolineato che "la nostra speranza è che il 23 settembre si possa arrivare a mettere sul tavolo una proposta. Non faccio promesse che non possono essere mantenute – ha dichiarato il ministro –

ma interesse del governo è risolvere la vicenda prima di tutto a tutela dei lavoratori".

Giovedì ci sarà infatti un summit al Mise tra l’azienda e i sindacati. Qui si cercheranno margini per un eventuale ripensamento da parte di Whirlpool, o si andrà incontro a un piano alternativo. Il ministro Giorgetti ha fatto anche sapere che sul fronte si sta impegnando anche

il premier Mario Draghi.