Gregory Guarnieri aveva 17 anni ed era una promessa del baseball. Stava giocando ai videogame e il suo cuore si è fermato. La mamma lo ha trovato ieri mattina all’alba, cuffie alle orecchie, di fronte alla televisione della sua cameretta. Figlio unico, Gregory studiava design e viveva con la madre Nadia, il papà Vincenzo e la nonna Paola in frazione Rifreddo di Mondovì.

Gregory aveva militato come lanciatore fino al 2019 nella squadra locale under 15 per almeno 3 anni, suscitando l’interesse di alcuni talent scout della serie B. Poi si era dovuto fermare perché gli era stato diagnosticato un disturbo congenito cardiovascolare.

"Qualche mese fa però ci aveva chiamato perché era intenzionato a tornare a giocare – ha raccontato sconvolto dal dolore Enrico Rosso della Mondovì baseball –. Era un ragazzo modello, lascia a tutti noi un bel ricordo di sé e tanta tristezza per quello che è accaduto".