Lunedì 15 Luglio 2024

Le tappe del Giambruno-gate: gaffe, avance e frasi sessiste dell’ex compagno di Giorgia Meloni

Tutti i fuorionda dello scandalo che sta coinvolgendo il giornalista di Rete 4. Ecco cosa è successo

Roma, 20 ottobre 2023 – Fuorionda che dividono. Dopo le battute sessiste sugli stupri dette ‘inavvertitamente’ in trasmissione, la "transumanza” degli immigrati fino ad arrivare alla “tresca” con la collega sbandierata in studio e la richiesta di “foursome” (sesso a quattro) a un’aspirante giornalista, Andrea Giambruno finisce nei guai.

A metterlo sulla graticola è la premier Giorgia Meloni che, dopo gli ultimi fuorionda resi noti da ‘Striscia La Notizia’, ha deciso di lasciarlo. Rottura a sorpresa (o quasi) annunciata questa mattina con un post sui social.

Una doccia ghiacciata per il conduttore di ‘Diario del giorno’, che in poche ore si ritrova da ‘first gentleman’ a single senza trono. Ma nei corridoi della politica che già chi è pronto a urlare al complotto per colpite la premier. Ecco le tappe e le gaffe del ‘Giambruno Gate’.

Approfondisci:

Fuori onda di Giambruno: chi è Viviana Guglielmi. Le avance in tv: “Perché non ti ho conosciuto prima?”

Fuori onda di Giambruno: chi è Viviana Guglielmi. Le avance in tv: “Perché non ti ho conosciuto prima?”
Giorgia Meloni e Andrea Giambruno
Giorgia Meloni e Andrea Giambruno

La frase sugli stupri: “Se ti ubriachi, poi trovi il lupo”

“Se vai a ballare, tu hai tutto il diritto di ubriacarti. Ma se eviti di ubriacarti e di perdere i sensi, magari eviti anche di incorrere in determinate problematiche perché poi il lupo lo trovi”. È la frase pronunciata in trasmissione al giornalista di Rete 4 – ormai ex compagno di Giorgia Meloni – durante una puntata del ‘Diario del Giorno’. Erano i giorni bollenti degli stupri di gruppo che scuotevano l’Italia, con casi di violenze terribili: dalla ragazza abusata dal branco a Palermo alle due bambine di Caivano.

Frasi imbarazzanti ‘incassate’ dalla premier che, proprio in quelle ore, era impegnata sul fronte dalla parte delle vittime. Immediata la reazione della politica e delle associazioni femministe. E, per cercare di salvare quello che oggi si è rivelato ormai un rapporto agli sgoccioli, la presidente del Consiglio aveva replicato: “Ragazze, gli stupratori esistono. Non mettetevi nella condizione di essere aggredite”.

Fuorionda choc: frasi a sfondo sessuale

La goccia che ha fatto traboccate il vaso è stato l’audio registrato fuorionda trasmesso giovedì sera in prima serata da Striscia. Frasi forti con nome e cognome (censurato da un bip) con cui Giambruno non solo rivelava una “tresca” con una collega – “Come amore? Sai che io e… abbiamo una tresca? Lo sa tutta Mediaset, adesso lo sai anche tu” – ma addirittura fa allusioni sessuali molto esplicite. Propone a una giovane collega il “threesome” e il “ foursome”, ovvero delle pratiche sessuali di gruppo.

“Sei aperturista? Come ti chiami? Ci siamo già conosciuti? Dove ti ho già vista? Ero ubriaco?”, si sente nell’audio mandato in onda ieri dal tg satirico di Canale 5. La voce è sempre la stessa, quella di Giambruno. E poi incalza: “Stiamo cercando una terza partecipante, facciamo le threesome. Anche le foursome. Vuoi entrare a far parte del nostro gruppo di lavoro, ti piacerebbe?”. La vittima chiede spiegazioni e lui replica: “Tradotto si sc…”. E poche ore dopo, la premier lo mette alla porta.

Il ciuffo e le avance: “Peccato non averti conosciuta prima”

“Non mi rompessero per il ciuffo, già che ce li ho i capelli. Qua dentro sono tutti pelati”. Altra frase scomoda del giornalista che recentemente aveva già squarciato la pace nella famiglia Meloni-Giambruno, genitori della piccola Ginevra. Era il primo fuorionda ‘rubato’ da Striscia. Battute, parolacce e ironia sui capelli. E alla fine, la ciliegina sulla torta: “Sei una donna intelligentissima, peccato non averti conosciuta prima”, dice il giornalista alla collega, raggiunta da un complimento sul look: l’abito “blu Estoril”.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui